Condividi

Pulizie ed affini

Per attività di pulizia ed affini si intendono le seguenti attività svolte professionalmente:

a) pulizia (in ambienti confinati ed aree di pertinenza);
b) disinfezione;
c) disinfestazione;
d) derattizzazione;
e) sanificazione (in ambienti).

Ulteriori informazioni relative alla attività di pulizia ed affini possono essere reperiti sul sito della Camera di Commercio di Alessandria

Riferimenti normativi

  • legge 25.01.1994, n. 82
  • D.M. 07.07.1997, n. 274
  • D.Lgs. 31.03.1998, n. 112
  • D.M. 04.10.1999, n. 439
  • DPR 14.12.1999, n. 558
  • D.L. 31.01.2007, n. 7, convertito nella L. 02.04.2007, n. 40
  • articolo 19 legge 07.08.1990, n. 241, come modificato dalla legge 30 luglio 2010, n. 122
  • D.Lgs 25 novembre 2016, n. 222
  • D.G.R. Piemonte n. 13-6679 del 29/03/2018
  • Regio Decreto 27/7/34, n. 1265 
  • Decreto Ministero Sanità 05/09/1994
 

Uffici Comunali

SETTORE SVILUPPO ECONOMICO, SANITA’ AMBIENTALE, MOBILITA’, PROTEZIONE CIVILE, COMMERCIO E TURISMO
SUAP – Sportello Unico Attività ProduttivePiazza della Libertà 1 – 15121 Alessandria
1° piano lato via San Giacomo della Vittoria

Angela Ricci (Tel. 0131 515459 - e mail angela.ricci@comune.alessandria.it)
Ilaria Ulderici (Tel. 0131 515429 - e mail ilaria.ulderici@comune.alessandria.it)
PECcomunedialessandria@legalmail.it  RICEVE SOLO DA INDIRIZZI PEC – modalità obbligatoria per imprese e professionisti

Avvio attività

Con l’entrata in vigore del   D.Lgs. 222/2016 (Tab A Sez I) e della D.G.R. 29 marzo 2018, n. 13-6679 di approvazione dei moduli unici e semplificati, per avviare l’attività di impresa di pulizie, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione è necessario presentare una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) direttamente alla Camera di Commercio di Alessandria oppure al SUAP del Comune di Alessandria, che la trasmetterà alla Camera di Commercio autorità competente all’accertamento e alla verifica del possesso dei requisiti personali necessari per l’esercizio dell’attività.

 

Requisiti

Per svolgere l’attività di pulizie, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione sono necessari requisiti di capacità economico-finanziaria, di onorabilità, e - solo per le imprese che esercitano l'attività di disinfestazione, derattizzazione, sanificazione - è necessaria la presenza di almeno un preposto alla gestione tecnica.

Ulteriori informazioni relative ai requisiti per l’esercizio della  attività di pulizie, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione possono essere reperiti sul sito della Camera di Commercio di Alessandria   http://www.al.camcom.gov.it/Page/t08/view_html?idp=782

In caso di stazioni di disinfestazione o stazioni di disinfezione


Industrie insalubri:

Nel caso di imprese di pulizie e affini che rientrino nella classificazione delle industrie insalubri ai sensi del Regio Decreto 27/07/1934 n. 1265 e del Decreto del Ministero della Sanità del 05/09/1994, il soggetto interessato, 15 giorni prima dell'inizio dell'attività, deve comunicare al Comune (tramite apposito modulo sotto riportato, compilato in ogni sua parte e allegato alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività) la classificazione di industria insalubre e relazionare sulle cautele adottate al fine di tutelare la salute pubblica. Il Comune trasmette la comunicazione all’ASL competente. Quindi le autorità competenti (ASL AL sotto il profilo della istruttoria tecnica e il Sindaco titolare della funziona di massima Autorità Sanitaria sul territorio) prendono atto della classificazione e applicano le norme del Regio Decreto n. 1265/1934, artt. 216 e 217.

In particolare, l'art. 216 del Regio Decreto 27/7/34, n. 1265 recita: Le manifatture o fabbriche che producono vapori, gas o altre esalazioni insalubri o che possono riuscire in altro modo pericolose alla salute degli abitanti sono in un elenco diviso in due classi: la prima classe comprende quelle che devono essere isolate nelle campagne e tenute lontane dalle abitazioni; la seconda quelle che esigono speciali cautele per l'incolumità del vicinato.

Ai sensi dell'art. 216 del Regio Decreto n. 1265/1934, l’esercizio di un'attività inserita in una delle due classi è subordinato ad una comunicazione preventiva al Sindaco, affinché questi possa valutarne gli effetti sulla salute pubblica. Il Sindaco, quando lo ritenga necessario nell’interesse della salute pubblica, può vietare l’attivazione dell’attività o subordinarla a determinate cautele.
Il Decreto del Ministero della Sanità 05/09/1994 introduce la nuova e più recente classificazione di cui all'art. 216 del Regio Decreto n. 1265/1934. Le classi sono definite in base alle sostanze chimiche (produzione, impiego e deposito) ai prodotti e materiali impiegati (produzione, lavorazione, formulazione e altri trattamenti), oltre che al tipo di attività industriali.

Se l’impresa di pulizia e affini non è soggetta alla comunicazione di industria insalubre ai sensi del Regio Decreto 27/07/1934 n. 1265 e secondo la classificazione di cui al Decreto del Ministero della Sanità del 05/09/1994 , occorre allegare alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività la Dichiarazione di esonero secondo il modello sotto riportato.

 

Modulistica

 

Modalità di presentazione

In caso di presentazione al SUAP,  la Segnalazione Certificata di Inizio Attività deve essere firmata digitalmente dal titolare e inviate tramite Posta elettronica certificata all’indirizzo Pec del SUAP: comunedialessandria@legalmail.it

Qualora il richiedente fosse sprovvisto di firma digitale, la pratica può essere presentata da un soggetto munito di procura speciale secondo le modalità indicate nella pagina “Presentazione delle pratiche SUAP tramite posta certificata

In caso di SCIA condizionata per SCIA o SCIA unica più richiesta di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. n. 59/2013, la domanda per il rilascio dell’Autorizzazione Unica Ambientale deve essere presentata esclusivamente in via telematica attraverso il servizio digitale regionale  collegandosi  all’indirizzo:
http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/ambiente-e-energia/servizi/804-valutazioni-e-adempimenti-a...

Ulteriori informazioni relative alle modalità di presentazione di domande per il rilascio dell’Autorizzazione Unica Ambientale possono essere reperite nella pagina “Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A.

In caso di SCIA condizionata per SCIA o SCIA unica più richiesta di autorizzazione per insegna di esercizio, la domanda di autorizzazione per mezzi pubblicitari deve essere presentata esclusivamente in via telematica attraverso lo sportello telematico delle attività produttive raggiungibile al link disponibile sulla pagina principale del SUAP o nell'apposita pagina “Mezzi pubblicitari”, dove possono essere reperite ulteriori informazioni relative alle modalità di presentazione di domande per il rilascio di autorizzazioni per mezzi pubblicitari.

 

Costi

Non sono previsti diritti di istruttoria a favore del Comune.