Condividi

Toponomastica

Ufficio competente: Ufficio Anagrafe
Indirizzo: Palazzo Comunale, lato sinistro, primo piano
Orario al pubblico:Lunedì, mercoledì e venerdì  8.30-13.00;   Martedì e giovedì 8.30-15.30
Numero Verde: 800755464
E-mail: toponomastica@comune.alessandria.it; anagrafe@comune.alessandria.it

COSA FA L’UFFICIO

Si occupa di tutte le procedure amministrative relative all’assegnazione e all’aggiornamento della numerazione civica interna ed esterna degli edifici presenti sul territorio comunale. L’apposizione della targhetta di numerazione civica è effettuata da una ditta esterna incaricata, che opera su impulso dell’Ufficio Tecnico Comunale della Direzione Politiche Territoriali e Infrastrutture il quale esercita una funzione di controllo sull’operato della ditta stessa.
Si occupa dell’intitolazione di aree di circolazione cittadine (strade, vie, piazze) predisponendo la documentazione tecnica da inoltrare alla Commissione Toponomastica Comunale con indicazioni di carattere tecnico per le aree di circolazione da denominare o per le quali sia indispensabile una variazione di denominazione.
Cura e aggiorna lo stradario comunale secondo le indicazioni fornite dall'ISTAT.

CHI PUO’ PRESENTARE LA RICHIESTA

Tutti i cittadini residenti.

DOVE E COME PRESENTARE LA RICHIESTA

Palazzo Comunale, lato sinistro, primo piano. Ufficio Anagrafe; via e-mail a toponomastica@comune.alessandria.it oppure via PEC (comunedialessandria@legalmail.it).

DOCUMENTI DA PRESENTARE

  • Modulo di Richiesta Attribuzione/verifica Numerazione Civica compilato e firmato;
  • stralcio planimetrico/carta tecnica, con evidenziati gli accessi da numerare
  • copia fotostatica del documento d’ identità del richiedente

MODALITA’ E TEMPI DI RISPOSTA

30 giorni dalla richiesta

COSTO PER IL CITTADINO

Nessuno

RIFERIMENTI NORMATIVI

R.D. 10-05-1923, n. 1158;
Legge 23-06-1927, n. 1188;
D.L. 18/08/2000 n. 267;
D. P. R. 30-05-1989, n. 223;
D. P. R. 06-06-2001, n. 380;
ISTAT Anagrafe della Popolazione Metodi e Norme Serie B n. 29 edizione 1992; (istruzioni per la formazione del piano topografico e per l’ordinamento ecografico)
CIRCOLARE 16 settembre 1994, prot. n. 6916-6917/4600 del Ministero dei Trasporti;
Circolare del Ministero dell’Interno n. 10/1991;
D.P.R. N.495/92


IN EVIDENZA:

L’obbligo di chiedere l’assegnazione della numerazione civica ricorre per i fabbricati ad uso abitativo o destinati ad attività economica, nei seguenti casi:

  1. nuova costruzione;
  2. ristrutturazione totale;
  3. qualsiasi intervento edilizio che modifica la quantità e/o l’ubicazione degli ingressi del fabbricato.

Deve essere richiesta in concomitanza con la richiesta di abitabilità.

NUMERAZIONE INTERNA

Gli accessi alle unità ecografiche semplici (singole unità alloggiative) aperti su una stessa scala od uno stesso cortile, devono essere contrassegnati con una propria serie progressiva di numeri.
La numerazione deve essere ordinata progressivamente dal piano più basso al piano più alto.
In presenza di più scale o cortili anche questi devono essere contrassegnati con una propria serie progressiva di simboli, iniziando da sinistra verso destra di chi entra dall’accesso esterno unico o principale.
La numerazione interna è obbligatoria ed è a carico del proprietario.


ALLEGATO: