Condividi

IMPRENDITORE AGRICOLO PROFESSIONALE - IAP - società

Attività sottoposte al procedimento

Riconoscimento della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale per società

 

Modulistica

  • Atto costitutivo o Statuto della Società o altro documento attestante l’oggetto sociale
  • Fotocopia di documento di identità del dichiarante
 

Requisiti

La domanda di accertamento della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale può essere presentata da società ;
La società deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • esercizio esclusivo della attività agricola come oggetto sociale
  • numero minimo di soci (diverso a seconda della tipologia di società) individualmente in possesso dei requisiti necessari per essere considerato IAP:
    1. società semplice: almeno un socio
    2. società in accomandita: almeno un socio accomandatario
    3. società di capitali: almeno un amministratore
    4. società cooperativa: almeno un socio amministratore
  • autodichiarazione dell’Imprenditore Agricolo Professionale di apportare la qualifica necessaria ad una sola società
 

Cosa occorre fare

Occorre presentare allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) il Modello IAP – società in carta semplice corredato dagli allegati .
Competente al riconoscimento della qualifica è il Comune dove ha sede il Centro aziendale e non il Comune dove la società ha sede legale , qualora diverso.

 

Oneri e costi

Diritti di segreteria all’atto del ritiro del certificato : Euro 0,52

 

Informazioni

Il certificato di riconoscimento della qualifica di Imprenditore agricolo professionale ha durata di un anno.
L’Ufficio provvede a dare comunicazione all’INPS di tutti i certificati rilasciati.
La perdita dei requisiti di Imprenditore Agricolo Professionale entro cinque anni dalla data di applicazione delle agevolazioni ricevute in qualità di IAP, determina la decadenza delle agevolazioni medesime.
Il Comune è tenuto alla vigilanza e qualora accerti la perdita dei requisiti è tenuto a segnalarlo alla Provincia competente per territorio e all’Agenzia delle Entrate competente.