Condividi
 
 

Che cos'è una fattoria didattica?

Si tratta di aziende agricole opportunamente formate e attrezzate per accogliere scolaresche, gruppi, famiglie e tutti coloro che intendono approfondire la propria conoscenza del mondo rurale. Le Fattorie Didattiche offrono una proposta formativa che si ispira a una visione pratica dell'apprendimento, diffondono la conoscenza delle attività agricole, del ciclo degli alimenti, della vita animale e vegetale, del mestiere e del ruolo sociale dell'agricoltore ed educano al consumo consapevole e al rispetto dell'ambiente.

Riferimenti normativi

Avviare l’attività

L'attività di fattoria didattica, finora regolata da atti amministrativi, è stata completamente rinnovata dall'approvazione del nuovo Regolamento regionale n. 5/R del 9 giugno 2021 recante "Disposizioni regionali relative all'esercizio e alla funzionalità delle attività di fattoria didattica in attuazione dell'articolo 19 della legge regionale 22 gennaio 2019, n. 1 (Riordino delle norme in materia di agricoltura e sviluppo rurale)".  

Successivamente all'adozione del Regolamento, con Determinazione dirigenziale n. 546 del 23 giugno 2021, è stato approvato il Marchio grafico delle Fattorie didattiche/Agricoltura multifunzionale, le linee guida per il suo utilizzo, la modulistica della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) con relativi allegati ed è stato individuato il Settore regionale valorizzazione del sistema agroalimentare e tutela della qualità quale struttura competente per la gestione dell'elenco regionale delle fattorie didattiche.  

Pertanto a partire dal 23 giugno 2021, i soggetti interessati all’iscrizione all’elenco regionale delle Fattorie didattiche devono inviare in modalità telematica alla struttura regionale competente copia della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) presentata allo sportello unico attività produttive (SUAP) del proprio Comune ai sensi dell’articolo 22 della Legge regionale 22 gennaio 2019, n. 1 "Riordino delle norme in materia di agricoltura e di sviluppo rurale .

Uffici Comunali

DIREZIONE POLITICHE ECONOMICHE, ABITATIVE E PROTEZIONE CIVILE – Ufficio Polizia Amministrativa
Piazza della Libertà 1 – 15121 Alessandria
1° piano lato via San Giacomo della Vittoria

Carlo Borromeo tel. 0131 515465
FAX 0131 515379
PECcomunedialessandria@legalmail.it

Modulistica

F.A.Q. e altre informazioni

Quali opportunità offrono le fattorie didattiche?

Le fattorie didattiche diffondono la conoscenza delle attività agricole, del ciclo degli alimenti, della vita animale e vegetale, del mestiere e del ruolo sociale dell'agricoltore, permettendo di educare al consumo consapevole e al rispetto dell'ambiente.

La fattoria didattica, luogo di pedagogia attiva, avanza una proposta formativa che si ispira a una visione pratica dell'apprendimento, basato sull'osservazione e la scoperta. Grazie a strutture adatte e ad operatori specificatamente formati il visitatore ha la possibilità di mettersi in rapporto con l'agricoltura nelle sue molteplici sfaccettature: attività economica, tecnologica, culturale, di allevamento e di produzione di beni e servizi, in equilibrio con i cicli della natura e dell'ambiente secondo un modello di sostenibilità.
Le fattorie didattiche si rivelano così una vetrina per la nuova agricoltura e creano, attraverso il contatto con il mondo della scuola, una rete di relazioni fra produttori e giovani consumatori, che possono riscoprire il valore culturale, ecologico ed identitario dell'agricoltura e del mondo rurale.

Come iscriversi all'elenco regionale delle fattorie didattiche?

La modulistica da utilizzare per richiedere l’iscrizione all’elenco regionale delle fattorie didattiche è presente nella sezione modulistica.

Marchio grafico

La Regione Piemonte ha istituito l’utilizzo del marchio grafico "fattoria didattica/Agricoltura multifunzionale" in concessione d’uso alle aziende agricole piemontesi che svolgono l’attività di fattoria didattica in possesso dei requisiti previsti dalla Legge Regionale n. 1/2019 e del relativo Regolamento di attuazione.

Il marchio va esposto al pubblico in luogo ben visibile nella forma grafica il più possibile aderente al fac-simile e va utilizzato conformemente alle istruzioni. 

Il fac-simile e le istruzioni sono presenti tra gli allegati nella sezione modulistica.

Somministrazione pasti

Ai sensi della lettera g) art. 7 del Regolamento regionale n. 5/R del 9 giugno 2021 qualora la fattoria didattica fornisca dei pasti deve essere trasmessa la notifica sanitaria per attività di somministrazione, come previsto dall’art. 6 del Reg. (CE) n.852/04; se l’azienda non somministra pasti ma distribuisce ai visitatori prodotti primari e/o alimenti trasformati, deve applicare le buone pratiche e/o quanto previsto nel proprio piano di autocontrollo

Per maggiori informazioni  visionare info e modulistica al link:

Pratiche sanitarie esercizi alimentari 


Custodia di animali selvatici


In caso esposizione e mantenimento di animali vivi appartenenti a specie selvatiche, in particolar modo alloctone (ovvero non specie tradizionalmente allevate per fini zootecnici ed agroalimentari come ad esempio gli animali da cortile), occorre acquisire la licenza di giardino zoologico oppure il provvedimento di esclusione di cui all'art. 2, comma 2, del D. Lgs. n. 73/2005. A tale proposito si segnala la Circolare esplicativa del Ministero dell'Interno n. 557/PAS/U/014566/10089.G(27) del 03/1172021 e la Circolare del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Mare in data 27/10/2020.

 

Link utili