1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa

Menu di sezione

Vai alla versione stampabile della pagina

Contenuto della pagina

VERSO UN NUOVO PIANO DELLA MOBILITÀ: Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) e Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS)

 
 
PER UNA CITTÀ APERTA ED UN USO APPROPRIATO DELLO SPAZIO PUBBLICO

AVVIO DEL PERCORSO PARTECIPATIVO
 
 

Il Comune di Alessandria dal maggio 2016 è impegnato - con l'apporto tecnico della Società Trasporti e Territorio Srl alla quale è stato affidato l'incarico - nell'aggiornamento del Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) e nella predisposizione del Piano Urbano della Mobilità sostenibile (PUMS).
La redazione contestuale dei due strumenti di pianificazione della mobilità consente di inquadrare le misure di più breve periodo (orizzonte biennale) tipiche del PGTU, all'interno di una visione più strategica e di medio-lungo periodo proprie del PUMS.
Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile è, infatti, strumento di programmazione di lungo termine destinato a promuovere una mobilità efficiente e conseguire obiettivi legati alla tutela del patrimonio storico, culturale, ambientale e della qualità della vita dei cittadini.
Obiettivo cardine del Piano è quello di fornire un set di azioni riguardanti il futuro della mobilità sostenibile ed in particolare del trasporto pubblico locale, la crescita dei mezzi in condivisione, l'aumento della rete ciclabile e pedonale, l'ampliamento delle zone a prevalente fruizione ciclopedonale, le misure per ottimizzare la regolamentazione del carico e scarico delle merci nel centro storico.
La Società TRT ha elaborato una proposta di Piano sulla base delle indicazioni strategiche fornite dall'Amministrazione. Questa elaborazione viene ora messa a disposizione di tutti gli interessati, per avviare una fase di condivisione degli obiettivi e delle relative azioni cercando il coinvolgimento attivo dei cittadini.
L'approvazione del Piano avrà luogo solo in seguito alla conclusione della fase di ascolto e sarà deliberata dal Consiglio Comunale.

Quale primo passo del percorso di ascolto e condivisione, la proposta di Piano è stata presentata in data 13 aprile alla Commissione Territorio del Consiglio Comunale.
Seguiranno ulteriori occasioni di presentazione pubblica e di incontri tematici per l'approfondimento degli aspetti di interesse.
Da oggi, venerdì 14 aprile, i documenti di Piano sono a disposizione integralmente sul sito del Comune.

E' opportuno evidenziare due aspetti.
Il primo. La proposta che sarà presentata non è ancora stata adottata dall'Amministrazione Comunale, dunque costituisce un documento tecnico suscettibile di modificazioni, messo a disposizione della Città per l'approfondimento dei suoi contenuti.
Il secondo. La prossima scadenza del mandato amministrativo non consente di giungere all'approvazione finale del Piano prima di tale data. L'Amministrazione ha però ritenuto opportuno aprire da subito il confronto sui contenuti della proposta, che possono costituire un costruttivo oggetto di confronto sulle prospettive di trasformazione della Città.


PUMS - Un concetto chiave?
La mobilità va gestita come un unico sistema, in cui non esistono singoli provvedimenti locali che non abbiano impatti, magari anche imprevisti o non desiderati, sul resto del sistema. E' il sistema connettivo della Comunità, che tocca in modo diretto e rilevante la vita quotidiana delle persone e di tutte le attività urbane. Dunque va gestita con strumenti di analisi, governo e controllo adeguati. Ed anche con possibilità di investimenti adeguati.
Tra gli obiettivi principali c'è anche quello di far uscire il dibattito prevalente dalla contrapposizione tra "apertura" e "chiusura" del centro storico, spesso con strumenti di ragionamento ancorati al passato. Lo spazio pubblico è "aperto" per definizione, le modalità di fruizione possono essere diversificate. Un sistema complessivo che si innova e migliora - gestione efficiente degli spazi di sosta, semplicità di avvicinamento ai centri attrattivi di interesse, affidabilità del trasporto pubblico locale - può garantire la legittima aspettativa delle attività economiche di avere un centro attrattivo e consentire dunque di qualificare e proteggere le aree a maggiore fruizione pedonale limitando spostamenti inefficienti o inopportuni dei veicoli privati.

 
 
 

La proposta di Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e l'aggiornamento del Piano Generale del Traffico Urbano è di seguito consultabile.

 
 
 
 
 

INTERVENTI E OSSERVAZIONI

L'Amministrazione Comunale, al fine di perseguire un approccio partecipativo che coinvolga la comunità locale, ha individuato 5 tematiche appartenenti allo Scenario di Piano (Cap. 6 della Proposta di Piano) relativamente alle quali ha deciso di aprire da subito uno spazio per gli interventi della cittadinanza.


Gli interventi possono essere inviati tramite il modulo sottostante.

 
*
 
*
 
*
 
*
 
 
 

Viabilità

 
 
 

Trasporto pubblico

 
 
 

Ciclabilità

 
 
 

Sosta

 
 
 

Logistica urbana

 
 
 

Ai sensi degli artt. 13 e 23 del D.Lgs 196/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali" si informa che i dati personali raccolti saranno trattati esclusivamente nell'ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.

*
*
 
 
* indica campi obbligatori