Condividi

Protocollo misure antismog 2020-2021

icona protocollo misure antismog
 
 

Limitazioni stabili

Dal 1 marzo 2021 sono attive le seguenti misure stabili di limitazione delle emissioni:

  • stop alle auto private e veicoli commerciali di classe emissiva inferiore o uguale EURO 2 benzina dalle 0.00 alle 24.00 (festivi compresi)
  • stop alle auto private e veicoli commerciali di classe emissiva inferiore o uguale a EURO 2 diesel dalle 0.00 alle 24.00 (festivi compresi)
  • stop alle auto private e veicoli commerciali di classe emissiva inferiore o uguale a EURO 1 GPL e metano dalle 0.00 alle 24.00 (festivi compresi)
  • stop alle auto private e veicoli commerciali di classe emissiva EURO 4 diesel dalle 8.30 alle 18.30 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì nel solo periodo invernale (1 marzo - 15 aprile 2021 e 15 settembre 2021 – 15 aprile 2022). Fino al 30 aprile 2021 sospeso il divieto solo per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità (tra cui l’accompagnamento dei figli presso le istituzioni scolastiche) o d’urgenza ovvero per motivi di salute o per consentire il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza, producendo un’autodichiarazione (Decreto del Presidente della Giunta regionale 9 febbraio 2021, n. 17)
  • stop ai ciclomotori e motocicli adibiti al trasporto di persone o merci con classe emissiva inferiore EURO 1  dalle 0.00 alle 24.00 (festivi compresi)
  • stop ai ciclomotori e motocicli adibiti al trasporto di persone o merci con classe emissiva EURO 1  dalle 0.00 alle 24.00 nel solo periodo invernale (1 marzo - 15 aprile 2021 e 15 settembe 2021 – 15 aprile 2022)
  • obbligo di utilizzare nei generatori di calore a pellets di potenza termica nominale inferiore ai 35 kW, pellets che siano realizzati con materiale vegetale prodotto dalla lavorazione esclusivamente meccanica di legno vergine e costituito da cortecce, segatura, trucioli, chips, refili e tondelli di legno vergine, di sughero vergine, granulati e cascami di legno vergine, non contaminati da inquinanti e sia certificato conforme alla classe A1 della norma UNI EN ISO 17225-2 da parte di un Organismo di certificazione accreditato, nonché l’obbligo di conservazione della documentazione pertinente da parte dell’utilizzatore
  • divieto di abbruciamento di materiale vegetale, di cui all’art. 10, comma 2 della l.r. 15/2018, su tutto il territorio regionale, dal 1 marzo 2021 al 15 aprile 2021 e dal 15 settembre 2021 al 15 aprile 2022, ai sensi dell’ultimo periodo dell’art. 182, comma 6 bis del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale), ad eccezione unicamente delle deroghe conseguenti a situazioni di emergenza fitosanitaria disposte dalla competente autorità. Relativamente alla combustione delle paglie e delle stoppie del riso, il divieto di abbruciamento rimane valido a partire dall’1 settembre di ogni anno, su tutto il territorio regionale, fatte salve le aree risicole con suoli asfittici, in cui l’interramento delle paglie del riso non è agronomicamente possibile a causa della loro insufficiente degradazione, e per i soli casi in cui l’allontanamento dei residui colturali non risulti possibile
 

Il protocollo operativo per l’attuazione delle misure temporanee omogenee si attua dal 15 settembre al 15 aprile, quando il limite del PM10 supera 50 μg/m3 per più giorni consecutivi.

 

Livello del semaforo:


 

1° LIVELLO – SUPERAMENTO 3 GIORNI CONSECUTIVI SUPERIORI AL VALORE DI 50 μg/m 3

icona auto privataicona veicoli commercialiicona combustioneicona temperaturaicona spandimento liquami zootecnici
  1. stop delle auto private di classe emissiva fino a EURO 5 diesel dalle ore 8.30 alle ore 18.30
  2. stop dei veicoli commerciali diesel fino a EURO 4 dalle ore 8.30 alle 18.30
  3. divieto di sosta con il motore acceso
  4. divieto di utilizzo dei generatori a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con classe di prestazioni energetiche ed emissive almeno per la classe 5 stelle
  5. divieto assoluto di combustioni all’aperto (falò, barbecue, fuochi d’artificio ecc.)
  6. introduzione del limite di 18°c (con tolleranza di 2°c) per le medie nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali
  7. divieto di spandimento di liquami zootecnici
  8. divieto di distribuzione di fertilizzanti, ammendanti e correttivi contenenti azoto

2° LIVELLO – SUPERAMENTO 3 GIORNI CONSECUTIVI SUPERIORI AL VALORE DI 75 μg/m 3

icona combustioneicona temperaturaicona spandimento liquami zootecniciicona auto privata

rimangono in vigore le misure previste ai punti elencati nel 1° livello fatto salvo per il punto 2 che viene così modificato:

icona rossa veicoli commerciali

stop ai veicoli commerciali diesel EURO 4 dalle ore 8.30 alle 18.30; EURO 5 dalle ore 8.30 alle 12.30


Allegati