Condividi

D.A.T. – Testamento biologico

Ufficio competente: Ufficio Cittadinanza, Trascrizioni – Annotazioni e D.A.T.
Indirizzo: Palazzo Comunale, lato sinistro, secondo piano
Orario al pubblico:per contatto telefonico: ogni martedì 8,30 – 12,45 – Telefono: 0131 515217 - 0131 515218 - 0131 515206
E-mail: fabio.peola@comune.alessandria.it - paolo.traversa@comune.alessandria.itgiancarlo.streppi@comune.alessandria.it


Disposizioni Anticipate di Trattamento
(D.A.T. – Testamento biologico)

COSA FA L’UFFICIO

L’Ufficiale dello Stato Civile riceve la Disposizione Anticipata di Trattamento (D.A.T., altrimenti nota come “testamento biologico”), ovvero l’espressione della volontà di una persona (“disponente”) sulle terapie sanitarie che intende o non intende ricevere nel caso in cui non sia più in grado di prendere decisioni o non le possa esprimere chiaramente, per una sopravvenuta incapacità.La decisione di redigere una D.A.T. è assolutamente libera e volontaria. Ogni persona maggiorenne, e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi può, attraverso la D.A.T., esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari.
Prima di esprimere la D.A.T. è opportuno acquisire informazioni adeguate sui benefici e su rischi dei trattamenti, degli esami e delle terapie, circa le possibili alternative e sulle conseguenze del rifiuto.
La dichiarazione può essere annullata o modificata in ogni sua parte e in qualsiasi momento della vita; qualunque modifica delle D.A.T. comporta la sua totale sostituzione e annullamento delle precedenti.

DOVE E COME PRESENTARE LA RICHIESTA

Le D.A.T. da depositare in Comune vanno consegnate personalmente all’Ufficiale dello Stato Civile previa compilazione/presentazione dell’apposita “Dichiarazione anticipata di trattamento – Testamento biologico”.

CHI PUÒ PRESENTARE LA RICHIESTA

Possono presentare le D.A.T., ai fini della loro annotazione nell’apposito registro comunale, i soli cittadini residenti nel Comune di Alessandria.

DOCUMENTI DA PRESENTARE

  • D.A.T.
  • documento d’identità valido del disponente;
  • documento d’identità valido del fiduciario.

SCADENZA

Non ci sono scadenze.

MODALITÀ E TEMPI DI RISPOSTA

L’Ufficio si attiva a seguito di contatto telefonico o e–mail per fornire informazioni, modulistica e per fissare appuntamenti.
L’Ufficiale dello Stato Civile provvede ad annotare il deposito nell’apposito registro e a rilasciare attestazione dell’avvenuto deposito.

COSTO PER IL CITTADINO

Le D.A.T. consegnate e annotate nell’apposito registro comunale istituito presso l’Ufficio dello Stato Civile, sono esenti dall’obbligo di registrazione, dall’imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.

RIFERIMENTI NORMATIVI

  • Legge 22.12.2017, n. 219 (“Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”)
  • Circolari del Ministero dell’Interno attinenti ed esplicative

IN EVIDENZA

Le D.A.T. possono essere espresse:

  • per atto pubblico o per scrittura privata autenticata da parte di un notaio;
  • per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente all’Ufficio dello Stato Civile del Comune di residenza, che provvede all’annotazione nell’apposito registro comunale;
  • attraverso le strutture sanitarie, qualora la Regione territorialmente competente regolamenti la raccolta di copia delle D.A.T.

Nel caso in cui le condizioni fisiche del paziente non lo consentano, le D.A.T. possono essere espresse attraverso videoregistrazione o dispositivi, che consentano alla persona con disabilità di comunicare. Con le medesime forme esse sono rinnovabili, modificabili e revocabili in ogni momento. Nei casi in cui ragioni di emergenza e urgenza impedissero di procedere alla revoca delle D.A.T. con le forme previste dai periodi precedenti, queste possono essere revocate con dichiarazione verbale raccolta o videoregistrata da un medico, con l’assistenza di due testimoni.
Visto il carattere personale della dichiarazione, questa può essere resa dall’interessato anche su carta libera nel modo che ritiene più opportuno, scrivendo a mano in modo leggibile o utilizzando strumenti meccanici (macchina da scrivere) o informatici (personal computer, ecc.), purché la stessa contenga i seguenti contenuti necessari:

  • dati anagrafici del dichiarante (cognome, nome, data e luogo di nascita, comune e indirizzo di residenza);
  • indicazione delle situazioni in cui dovrà essere applicata la D.A.T. (ad esempio, in caso di malattia invalidante e irreversibile, ecc.);
  • consenso o rifiuto di specifiche misure mediche (al riguardo può essere chiesta consulenza al proprio medico di fiducia);
  • data e firma del dichiarante.

Nella dichiarazione è consigliata anche l’indicazione di una persona di fiducia (fiduciario), completa di dati anagrafici e di recapiti per eventuali contatti.