Condividi

COSAP Canone Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche

Ufficio competente l’accertamento e riscossione: I.C.A. S.r.l.
Indirizzo: Via San Giovanni Bosco, 56 – 15121 Alessandria (AL)
Orario al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.45 e dalle 14.30 alle 16.30;
il sabato dalle 8.30 alle 12.45
Telefono: 0131 261278
Fax: 0131 445462
Sito Internet: http://www.icatributi.it/servizi_online/dettaglio_comune-cat-alessandria_576.html
Mail: cosap.alessandria@icatributi.it; ica.alessandria@icatributi.it
PEC: info@pec.icatributi.com



Oggetto del canone

Le occupazioni di qualsiasi natura effettuate, anche senza titolo, sul suolo, sottosuolo o soprassuolo di strade, corsi, piazze e comunque di beni appartenenti al demanio o patrimonio indisponibile del Comune.

Presupposti e soggetti passivi

Ogni occupazione di suolo, sottosuolo e soprassuolo deve essere autorizzata in via preventiva dall’Amministrazione Comunale mediante provvedimento di concessione / autorizzazione rilasciato dall’Ufficio competente.
Il canone è dovuto, oltre che dai titolari della concessione / autorizzazione, anche dagli occupanti di fatto, anche abusivi.

Tipologie di occupazione

L’occupazione di spazi ed aree pubbliche può essere temporanea (se la durata è pari o inferiore a 365 giorni), a carattere ricorrente, o permanente (quando la durata è superiore a 365 giorni).

Provvedimenti amministrativi

Le concessioni e autorizzazioni sono rilasciate tenuto conto dell’importanza dei motivi addotti dal richiedente, nonché delle speciali esigenze d’igiene, di viabilità e sicurezza dei luoghi sui quali si chiede di effettuare l’occupazione.
Le concessioni e autorizzazioni si intendono ad ogni effetto precarie e sempre revocabili.
E’ fatta salva, in ogni caso, la potestà dell’Amministrazione Comunale di prescrivere ulteriori modalità o condizioni per motivi di sicurezza, igiene, decoro, estetica o di viabilità stradale che si rendessero necessari nel corso della durata prestabilita nel provvedimento.
L’inosservanza di tali prescrizioni da parte degli interessati, nei termini stabiliti, produce senz’altro la decadenza delle concessioni e autorizzazioni.
La durata, la data di inizio e di scadenza, l’ubicazione e le misure delle superfici od aree occupate dovranno essere indicate nel provvedimento e nella ricevuta che attesta l’avvenuto pagamento del canone.
Tutte le concessioni e autorizzazioni si intendono accordate senza pregiudizio dei diritti dei terzi, con facoltà di revoca, modifica o sospensione in qualsiasi momento, a giudizio insindacabile dell’Amministrazione Comunale, in base a deliberazione dei competenti organi del Comune.

Determinazione del canone

Ai fini dell’applicazione del canone, gli spazi ed aree pubbliche sono classificati in 4 categorie, così come specificato nel Regolamento Comunale vigente in materia. Le tariffe sono determinate per tipologia di occupazione in ragione di metro quadrato, ovvero metro/kilometro lineare (passi carrai e condutture).
Per le occupazioni permanenti con distributori di carburanti, la tassa è dovuta in ragione di litro.
Nel Regolamento Comunale sono previste esenzione e riduzioni del canone la cui applicazione è disposta d’ufficio dall’I.C.A. S.r.l., ovvero su richiesta presentata dall’interessato all’Azienda medesima.

Riscossione del canone

Il servizio di accertamento e riscossione del canone è gestito dall’I.C.A. S.r.l.
Per le occupazioni temporanee di durata superiore a trenta giorni o con carattere ricorrente, la riscossione della tassa è effettuata mediante convenzione da stipularsi preventivamente tra l’I.C.A. S.r.l.. e il contribuente.
In base al tipo di occupazione effettuata le modalità di pagamento sono le seguenti: in contanti allo sportello, con carta Bancomat, ovvero mediante versamento su conto corrente postale (se la tassa è temporanea), solo tramite conto corrente postale se è permanente.
La cessazione volontaria dell’occupazione prima del termine stabilito, non darà diritto a restituzione anche parziale del canone.

Procedura

Per ottenere la concessione all’occupazione permanente di spazi ed aree pubbliche:

  • per fioriere, intercapedini, chioschi, occupazioni varie di durata annuale: occorre presentare richiesta di concessione all’Ufficio Tecnico del Comune (Ufficio Accettazione Pratiche Edilizie – Palazzo Comunale – lato sinistro – Piano Terreno – Orario: Lunedì, Mercoledì, Giovedì e Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30 – Tel. 0131 515392);
  • per passi carrai: occorre presentare richiesta di concessione all’Ufficio Tecnico del Traffico (presso Polizia Municipale – Via Lanza, 29 – Orario: dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 12.00, o su appuntamento – tel. 0131 515656 / 657 – PEC comunedialessandria@legalmail.it).

Entro trenta giorni dal rilascio della concessione, e comunque non oltre il 31 dicembre dell’anno di rilascio, si deve presentare denuncia presso gli sportelli dell’I.C.A. S.r.l. e ritirare il bollettino per il pagamento tramite versamento su conto corrente postale n° 1026011625, IBAN IT24I0760101600001026011625 BIC/SWIFT BPPIITRRXXX intestato a “COSAP Servizio Tesoreria”. Per gli anni successivi, in mancanza di variazione o cessazione, la tassa deve essere pagata entro il 31 gennaio.


Per ottenere l’autorizzazione all’occupazione temporanea di spazi e aree pubbliche per occupazioni varie che hanno una durata inferiore ai 365 giorni occorre presentare richiesta, con apposita marca da bollo di € 16,00, all’Ufficio Permessi del Corpo di Polizia Municipale (Via Borsalino, 4 – tel. 0131 515600 – Orario: dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 12.00 – PEC comunedialessandria@legalmail.it).
L’autorizzazione si ritira agli sportelli dell’I.C.A. S.r.l. previo pagamento della relativa tassa in contanti o tramite conto corrente postale n° 1026011625 IBAN IT24I0760101600001026011625 BIC/SWIFT BPPIITRRXXX intestato a “COSAP Servizio Tesoreria”, provvisti di ulteriore marca da bollo di € 16,00.

Dichiarazioni e rimborsi

Le dichiarazioni iniziali, di variazione e cessazione, nonché le istanze di rimborso relative al tributo devono essere presentate all’I.C.A. S.r.l.
Le denunce di variazione devono essere effettuate entro il 30 giugno dell’anno successivo.
Sulle istanze di rimborso l’Ufficio competente dell’I.C.A. S.r.l. si pronuncia entro 90 giorni.

Informazioni, disservizi, reclami e controlli

In caso di disservizio o di reclami riguardanti il servizio offerto dall’I.C.A. S.r.l., ovvero per ulteriori informazioni relativamente ai citati tributi od altre entrate assimilate, il cittadino può rivolgersi al Servizio Tributi, Ufficio TIA/TARES/TARI e Gestione Entrate Tributarie  (Piazza Giovanni XXIII, 6 – Palazzo Cuttica – Alessandria, tel. 0131 316511 – Email tributi@comune.alessandria.it – PEC comunedialessandria@legalmail.it), al quale compete la gestione delle relazioni tra Comune e soggetto gestore dell’entrata.

Occupazioni abusive

Per la segnalazione di eventuali occupazioni abusive di suolo pubblico il cittadino può rivolgersi a I.C.A. S.r.l.

Normativa di riferimento

D.Lgs. 15/12/1997, n. 446 – art. 63
Regolamento Comunale per l’applicazione e la disciplina del canone C.O.S.A.P.