Assegno di maternità

Settore: Sviluppo Economico, Sanità, Ambiente,mobilità, Protezione Civile, Commercio e Turismo
Servizio: Sportello Casa e Solidarietà Sociale
Direttore: Ing. Marco Neri
Ufficio competente: Ufficio Integrazione
Orario di apertura al pubblico: mercoledì dalle 8.30 alle 12.30 previo appuntamento telefonico

 

Cos’è l’assegno di maternità?

L’assegno di maternità è stato istituito dall’art.66 della legge n.448/98 con effetto dal 01.01.1999 ed è oggi disciplinato dall’art.74 del D.Lgs.151/2001 (Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità) e dal D.P.C.M. 21 dicembre 2000 n.452.

L’assegno di maternità spetta, per ogni figlio nato, alle madri che non svolgono nessuna attività lavorativa, casalinghe, disoccupate e che non beneficiano del trattamento previdenziale d’indennità per maternità da parte dell’INPS né alcun trattamento economico (retribuzione) da parte del datore di lavoro per il periodo di maternità.

Alle medesime condizioni, il beneficio viene anche concesso per ogni minore in adozione o affidamento preadottivo purché il minore non abbia superato i 6 anni di età al momento dell’adozione o dell’affidamento.
Il minore in adozione o in affidamento preadottivo deve essere regolarmente soggiornante e residente nel territorio dello Stato.

Requisiti

Può richiedere il beneficio la madre del/la bimbo/a, entro e non oltre 6 mesi dalla data del parto.

La richiedente, per beneficiare dell'assegno, deve avere il/la bambino/a nella propria scheda anagrafica ed essere residente nel territorio italiano al momento della nascita del figlio/a.

Inoltre, oltre ad avere la residenza nel Comune di Alessandria deve essere:

  • cittadina italiana
  • cittadina comunitaria regolarmente iscritta all’Anagrafe Comunale
  • cittadina non comunitaria residente in possesso di carta di soggiorno o permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo / permesso unico di lavoro e loro familiari / motivi umanitari 
  • cittadina non comunitaria in possesso dello status di rifugiato politico / protezione sussidiaria (art.27 del D.Lgs 19 novembre 2007, n.251) / asilo
  • in possesso di risorse reddituali e patrimoniali del nucleo familiare di appartenenza al momento della domanda non superiore al valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) vigente alla data di nascita del figlio (ovvero di ingresso del minore nella famiglia adottiva o affidataria). Per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento avvenuti dal 1.1.2022 al 31.12.2022, è pari a € 17.747,58 

Il Comune, verificata la sussistenza di tutti i requisiti, concede o nega l’assegno con proprio provvedimento. In caso di concessione, trasmette all’INPS i dati necessari per il pagamento; l’INPS provvede ad erogare l’importo sul c/c della richiedente per un importo, per l’anno 2022, pari a1.773,65

Come presentare la domanda

Fissare un appuntamento telefonando ad uno dei seguenti numeri:  0131-515284      0131-515221  (il mercoledì dalle ore 8.30 alle ore 12.30) o inviare una mail al seguente indirizzo di posta elettronica:
ufficio.integrazione@comune.alessandria.it  

O in alternativa inviare la domanda ad uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica per essere protocollata
municipio@comune.alessandria.it  (da mail ordinaria)
comunedialessandria@legalmail.it  (solo se possessori di PEC)                     

attenendosi scrupolosamente alla seguente procedura:

  • Scaricare la domanda in allegato
  • Stamparla e compilarla in tutte le sue parti (deve essere obbligatoriamente firmata e datata)
  • Allegare fotocopia carta d'identità
  • Allegare fotocopia permesso di soggiorno (se non comunitario)
  • Allegare fotocopia IBAN rilasciato dalla banca o dalla posta recante il nome e cognome
  • l'ISEE deve essere valido fino alla fine del 2022 (non inviarlo)
  • scannerizzare tutta la documentazione e inviarla al seguente indirizzo di posta elettronica: 

municipio@comune.alessandria.it  (da mail ordinaria)         
comunedialessandria@legalmail.it  (da PEC)

In alternativa si può:

Inviare tutta la suddetta documentazione tramite raccomandata con ricevuta di ritorno inserendo come destinatario: Comune di Alessandria, Servizio Sportello Casa e Solidarietà Sociale, Piazza Libertà 1, 15121 Alessandria.

Allegati: