Tipologie di Permessi ZTL-APU

Unità Organizzativa: Servizio Autonomo Polizia Locale
Responsabile: Comandante Vicario Alberto Bassani (in P.O.)
Ufficio competente: Nucleo Autorizzazioni
Indirizzo: Via Borsalino, 4 - 15121 Alessandria
Orario al pubblico: da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00
Telefono: 0131 515671 - 515600
Fax: 0131 515674
Numero Verde: 800 206625
E-Mail: ufficiopermessi@comune.alessandria.it

Il Territorio del Comune di Alessandria, con esclusione dei sobborghi, è suddiviso in zone a traffico limitato (ZTL) e in due aree pedonali urbane (APU) regolate da apposite Ordinanze.

Z.T.L. nei quartieri Pista, Orti, Galimberti e Cristo
Questa Z.T.L. è regolamentata con Ordinanza n. 257/2007 e interessa una serie di vie dei quartieri periferici Pista, Orti, Galimberti e Cristo in cui la circolazione è vietata dalle ore 8.30 alle ore 11.30 di tutti i giorni della settimana, festivi inclusi, a tutti i veicoli (Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4, e successivi).
La circolazione è consentita, anche in tale fascia oraria, ai mezzi del trasporto pubblico, ai residenti e ai veicoli in deroga come da Ordinanza.
Tutti i giorni, festivi inclusi, dalle ore 0.00 alle ore 24.00 è in vigore il divieto di circolazione per tutti i veicoli con omologazione precedente all'Euro 3, per i veicoli diesel non dotati di sistemi di contenimento del particolato, per i ciclomotori e motocicli a due tempi non conformi all'Euro 1 (Euro 0) immatricolati da più di dieci anni.
La Z.T.L. nei quartieri non è assoggettata a permesso preventivo.

RIFERIMENTO NORMATIVO
Ordinanza n. 257/2007

Z.T.L. ambientale
Questa Z.T.L. è regolamentata con Ordinanza n. 222/2007 e interessa tutto il territorio comunale, con esclusione dei sobborghi e degli assi viari di accesso ed attraversamento della città (come meglio specificato nell'Ordinanza stessa), in cui la circolazione è vietata dalle ore 8.30 alle 11.30 e dalle 14.00 alle 19.00 dal lunedì al venerdì.
Non potranno circolare sia i veicoli per il trasporto delle merci, commerciali, artigianali, industriali, agricoli e di servizio e sia i veicoli privati Euro 0 a benzina, Euro 1 diesel e i motoveicoli a due tempi non conformi all'Euro 1 ed immatricolati da più di dieci anni.
Si rammenta inoltre ai possessori di autoveicoli benzina Euro 0 e diesel Euro 1 (come sotto specificato) il divieto di circolazione nella ZTL Ambientale nei giorni dal lunedì al venerdì esclusi festivi infrasettimanali:
i veicoli non ecologici di trasporto persone aventi al massimo 8 posti a sedere oltre il conducente (categoria M1) alimentati a benzina con omologazioni precedenti all'Euro 1 (Direttiva 91/441/CE). i veicoli utilizzati da imprese per attività lavorative e per il trasporto merci aventi massa massima non superiore a 3,5 ton. utilizzati per il trasporto e la distribuzione delle merci e per l'esercizio delle attività commerciali, artigianali, industriali, agricole e di servizio, (categoria N1) alimentati a benzina con omologazioni precedenti all'Euro 1 (Direttiva 91/441/CE). i veicoli diesel categoria N1 con omologazioni precedenti all'Euro 2 (Direttiva 94/12/CE). i ciclomotori e motocicli con motore termico a due tempi a tre ruote delle categorie L2, L4 e L5 non conformi alla normativa Euro 1 (Direttiva 97/24/CE) ed immatricolati da più di dieci anni.
La Z.T.L. ambientale non è assoggettata a permesso preventivo.

RIFERIMENTO NORMATIVO
ordinanza n. 222/2007

Z.T.L. e A.P.U. nel centro storico
L'area regolamentata dall'Ordinanza n. 56/2007 comprendente una serie di vie del centro storico, ed è suddivisa in due Aree Pedonali (con orario 0.00 - 24.00 la prima e 8.00 - 19.00 la seconda) e in due Zone a Traffico Limitato (con orario dalle 16 alle 20 tutti i giorni la prima e dalle 16 alle 20 i giorni festivi e prefestivi la seconda).
L'accesso, la sosta e la fermata nelle giornate e negli orari indicati è vietata ai veicoli non autorizzati.
Il Nuovo Disciplinare per il "Rilascio agli aventi diritto dei contrassegni per l'accesso e la circolazione dei veicoli nelle zone a traffico limitato e nelle aree pedonali", approvato con deliberazione della Giunta comunale n. 483 del 27/06/2007, definisce le modalità di rilascio delle autorizzazioni necessarie per il transito e la sosta nelle Zone a Traffico Limitato e nelle Aree Pedonali.