Condividi

Alessandria celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 3 dicembre 2019

La data del 3 dicembre quale “Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità” è stata indicata (con la Risoluzione 47/3) dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1981 – Anno Internazionale delle Persone Disabili – per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e per allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.
Dal luglio del 1993 — come voluto dalla Commissione Europea, in accordo con le Nazioni Unite – il 3 dicembre è diventato anche Giornata Europea delle Persone con Disabilità.
Alessandria si inserisce nel novero delle Città che, nel mondo, sottolineano l’importanza di questo momento e soprattutto di questi temi (da promuovere non per un solo giorno, ma durante l’intero anno) e lo fa celebrando la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità con alcune iniziative di particolare rilevanza.
In particolare, merita di essere sottolineato il progetto “Porte aperte”. In questa giornata, istituita per sensibilizzare i cittadini e gli amministratori a temi universali di inclusione e di pari opportunità per le persone con limitazioni motorie, sensoriali e cognitive, Alessandria vuole ringraziare in particolare chi, per 365 giorni all’anno, si prende cura di queste persone.
Alessandria è stata infatti riconosciuta come una delle eccellenze europee per le politiche attive per l’accessibilità e i servizi alle persone e si è aggiudicata una menzione speciale dalla Commissione Europea nell’edizione 2017 del Premio AccessCity Award.
Nella motivazione del premio, la Città è stata insignita di questo riconoscimento “per il costante impegno per l’accessibilità in tempi difficili, per il suo impegno per rendere l’ambiente urbano accessibile per tutti i cittadini indipendentemente dalla loro capacità o età”.
Si prevede che entro il 2020 l'UE conterà 120 milioni di persone con disabilità e, con l'invecchiamento della popolazione, è essenziale che le città sappiano offrire accoglienza, partecipazione e cura a tutti i cittadini.
I servizi alle persone con fragilità e limitazioni rappresentano per Alessandria una preziosa eccellenza, grazie all’opera svolta quotidianamente dal CISSACA con i suoi uffici a servizio dei cittadini, con i centri diurni ‘Martin Pescatore’ e ‘Sole Luna’, il Punto D, il Centro di Vita Indipendente, la piscina ‘Archimede’, grazie alle case famiglia dell’AIAS e della cooperativa sociale ‘Il Gabbiano’, grazie al presidio socio assistenziale sanitario ‘L’Arca’ e grazie alle associazioni di disabilità e a tanti volontari virtuosi.
Pertanto, il 3 dicembre 2019 sarà possibile, per tutta la cittadinanza, visitare le strutture in elenco che aderiscono al progetto “Porte aperte” dalle 9 alle 17. Una Commissione Consigliare congiunta del Comune di Alessandria (Sviluppo del Territorio e Politiche Sociali e Sanitarie) visiterà in modo “itinerante”, quel giorno, le strutture d’eccellenza, portando il saluto e il plauso agli addetti e a tutti gli ospiti.
Il progetto “Porte aperte” è stato elaborato con la collaborazione (e il prezioso ruolo svolto) dall’Ufficio Comunale del Disability Manager, guidato dalla Disability Manager Paola Testa.

Alessandria, 29 novembre 2019
Ufficio Stampa