Condividi

Bando Ordinario 2020 Servizio Civile Universale

Bando Ordinario per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Universale

Sono 46  i posti disponibili per i giovani tra i 18 e 28 anni che vogliono diventare operatori volontari di servizio civile nei progetti del Comune di Alessandria e dei suoi Enti partner.

 

Fino alle ore 14.00 di lunedì 15 febbraio 2021 è possibile presentare domanda di partecipazione ad uno dei 7  progetti che si realizzeranno tra il 2021 e il 2022.

 

I progetti disponibili nel Comune di Alessandria e nei suoi Enti di Accoglienza hanno una durata di dodici mesi con un orario di servizio di 25 ore settimanali, 1.145 ore annue. Ciascun operatore volontario selezionato sarà chiamato a sottoscrivere con il Dipartimento delle Politiche Giovanili e del Servizio Civile Universale un contratto che fissa in euro 439,50 l’assegno mensile per lo svolgimento del servizio. Le somme spettanti ai volontari sono corrisposte direttamente dal Dipartimento.

 

Da quest’anno, ogni singolo progetto è parte di un più ampio programma di intervento che risponde ad uno o più obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e riguarda uno specifico ambito di azione individuato tra quelli indicati nel Piano triennale 2020-2022 per la programmazione del servizio civile universale.

 

I progetti prevedono alcune misure “aggiuntive” e in particolare un periodo di tutoraggio nell’ambito del servizio da svolgere.

 

Per poter partecipare alla selezione occorre innanzitutto individuare il progetto di SCU.

 

I Progetti che fanno capo al Comune di Alessandria sono:

  • Inform-Attivi: servizi e attività a supporto della cittadinanza attiva dei giovani. (4 volontari)  Sedi:  Servizio Lavoro Orientamento e Servizio Civile piazza Giovanni XXIII n. 6 -  Alessandria  2 op v  - Informagiovani – Piazza Vittorio Veneto n.1 – Alessandria 2 op v ;
  • Edu-CARE: prendersi cura di una città con la costruzione di una comunità educante. (16 volontari) Sedi: Ludoteca “C’è sole e luna” – via Verona n. 103 – Alessandria 4 op v - Centro Gioco “Il Bianconiglio” -  via Gambalera n. 74 – 15122 Alessandria  4 op v - Centro di Riuso Creativo “Remix” – Via Pietro Nenni n. 72  2 op v - Centro Famiglia “Monditondi”  - Via Abba Cornaglia n. 29 – Alessandria 2 op v - Soggiorno Borsalino – Corso Alfonso Lamarmora n. 13 - Alessandria  4 op v;
  • 6 il tuo futuro - Giardino botanico “Dina Bellotti” – Via Monteverde n. 20 Alessandria 6 operatori volontari;
  • Navigare in Comune 2020 - URP – Ufficio Relazioni con il Pubblico - Piazza della Libertà 1 Alessandria 4 operatori volontari;
  • InterAZIONI 2020. Pratiche di aiuto domiciliare a persone in situazione di difficoltà. Sede: CISSACA – Consorzio servizi sociali Alessandria – Via Duccio Galimberti n. 2/A Alessandria 4 operatori volontari;
  • Il Borsalino a casa tua. Ri-Abilita ad Abitare. SU00187A01    Sede: Soggiorno Borsalino – Corso Alfonso Lamarmora n. 13 - Alessandria (175513) 4 operatori volontari
  • Obiettivo S.I.C.C. – Obiettivo Solidarietà, Inclusione, Coinvolgimento e Competenze. ( 8 operatori volontari) – Sedi: FOR.AL “R. Testa” Alessandria - Spalto Marengo n. 44 Alessandria           (175512)  2 op v -    FOR.AL  “B. Baronino” Casale Monferrato – via Luigi Marchino n. 2 Casale Monferrato AL (175529)  2 op v -    FOR.AL  “C. Canefri” Novi Ligure- Via Giosuè Carducci n. 6 – Novi Ligure AL   (175543)  2op v -  FOR.AL “V. Melchiorre” Valenza - Via Raffaello Sanzio n. 2 Valenza AL (175548) 2 op v; 

Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove, attraverso un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale avanzare la candidatura.

 

Nella sezione “Selezione volontari" del sito www.serviziocivile.gov.it ci sono tutte le informazioni e la possibilità di leggere e scaricare il bando.

 

Anche quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, è disponibile il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, grazie al linguaggio più semplice, diretto proprio ai ragazzi, potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore.

 

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 15 febbraio 2021.

 

Requisiti di partecipazione

Per partecipare  alla  selezione, come  previsto dall’art.  14 del decreto legislativo  6 marzo 2017, n.  40,  è richiesto al giovane il possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, oppure di uno  degli  altri  Stati  membri  dell’Unione  Europea,  oppure  di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  • aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione  superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità  inferiore,  per  un  delitto contro la persona o concernente detenzione, uso,   porto,  trasporto,  importazione  o  esportazione illecita di armi o materie esplodenti, o per  delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi,  terroristici  o  di  criminalità organizzata.
  • Diploma di scuola media superiore per tutti i progetti del Comune di alessandria e degli enti di accoglienza ad eccezione del progetto “Obiettivo S.I.C.C. – Obiettivo Solidarietà, Inclusione, Coinvolgimento e Competenze- For.Al” per cui è richiesto il possesso della qualifica professionale biennale/triennale.

I requisiti di  partecipazione, inclusi quelli aggiuntivi, devono essere posseduti  alla  data  di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di  età,  mantenuti  sino al termine  del servizio.
La perdita dei requisiti di partecipazione,  nel corso dell’espletamento  del progetto,  costituisce  causa di esclusione dal servizio civile universale.
I giovani che hanno già prestato servizio in passato in un  progetto  finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani” possono candidarsi per progetti di servizio civile universale.
Non possono, inoltre, presentare domanda i giovani che:

  • appartengano ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • abbiano interrotto il servizio civile nazionale o universale prima della scadenza prevista;
  • intrattengano, all’atto della pubblicazione del presente bando, con l’ente titolare del progetto rapporti di lavoro/di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.

Possono presentare domanda di  Servizio civile i giovani  che,  fermo  restando  il  possesso  dei requisiti di cui al presente articolo:

  • nel corso del 2020, a causa degli effetti  dell’emergenza  epidemiologica  da  Covid-19,  abbiano interrotto il servizio volontariamente o perché il progetto in  cui  erano  impegnati  è stato definitivamente interrotto dall’ente;
  • abbiano interrotto il Servizio civile a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente che ha causato la revoca del progetto, oppure  a  causa  di chiusura  del progetto o  della sede di attuazione su richiesta motivata dell’ente, a condizione che, in tutti  i  casi,  il periodo del sevizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
  • abbiano interrotto il Servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non  sia  stato superiore a sei mesi;
  • abbiano già svolto il Servizio civile nell’ambito del  progetto  sperimentale  europeo International Volunteering Opportunities for All e nell’ambito dei progetti per i Corpi civili  di pace;
  • abbiano già svolto il “servizio civile regionale” ossia un servizio istituito con una legge  regionale o di una provincia autonoma.
 

Possono inoltre presentare domanda  di  Servizio  le  operatrici  volontarie  ammesse  al  Servizio  civile in occasione di precedenti selezioni e successivamente poste  in astensione  per gravidanza  e maternità, che non hanno  completato  i sei mesi di servizio, al netto del periodo di astensione, purché in possesso dei requisiti di cui al presente articolo.

 

Tra le novità di questo Bando, che cade in piena pandemia da COVID-19, c’è la possibilità di ripresentare domanda per quei giovani che abbiano interrotto il servizio a causa proprio dell’emergenza epidemiologica, nonché per quelli che abbiano superato i 29 anni, ma non ancora compiuto i 30 al momento della presentazione della domanda. È possibile presentare domanda per un solo progetto inserito nel Bando. 
La conferma dell’avvenuta domanda avverrà tramite mail, tuttavia se si ritiene di aver sbagliato o se si vuole cambiare progetto, al contrario dello scorso anno, è possibile ritirare la candidatura e ripresentarla entro i termini del 15 febbraio 2021, ore 14.00.
Altra novità causata dalla pandemia è la possibilità per gli enti di effettuare le selezioni anche in modalità online, ma sempre nel “rispetto dei principi di trasparenza e pubblicità, garantendo la possibilità a chi lo desideri, e in misura sostenibile rispetto ai sistemi informatici utilizzati, di assistere ai colloqui”, specifica il Dipartimento. La scadenza per completare tutte le procedure di selezione è fissata al 15 maggio 2021, mentre il termine ultimo per l’avvio in servizio è il 30 settembre 2021.
Infine, in deroga a quanto previsto all’articolo 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, possono presentare domanda anche i giovani che, alla data della presentazione della stessa, abbiano compiuto il ventottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età, a condizione che  abbiano  interrotto lo svolgimento  del  servizio  civile  nell’anno  2020  a  causa  dell’emergenza  epidemiologica da COVID-19. Tale possibilità è prevista dall’art.  12-quater  del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, recante ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori  e  alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19, introdotto dal disegno di legge di conversione approvato dalla Camera dei deputati in data 18 dicembre 2020 ed attualmente in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. Sarà però possibile presentare domanda solo a seguito dell’entrata in vigore nei prossimi giorni della legge di conversione, che coinciderà con il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta.

Presentazione delle domande

Gli aspiranti operatori volontari  “candidati” dovranno produrre  domanda di partecipazione, indirizzata direttamente all’ente titolare del progetto prescelto, esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Per accedere ai servizi di compilazione e  presentazione  domanda  sulla  piattaforma  DOL  occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema. I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente  con  SPID,  il  Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2. I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea  e  gli stranieri regolarmente  soggiornanti in  Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della  piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo  una  procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line sopra descritta, entro e non oltre le ore 14.00 del giorno 15 febbraio 2021. Oltre tale termine il sistema non consentirà la presentazione delle domande. Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

È possibile, presentare una sola domanda di partecipazione per un  unico  progetto  ed un’unica sede, da scegliere tra i progetti elencati negli allegati al presente bando e riportati nella piattaforma DOL.

Sui siti internet del Dipartimento www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it e www.scelgoilserviziocivile.gov.it è disponibile la Guida per la  compilazione  e  la  presentazione della Domanda On Line con la piattaforma DOL.

Procedure selettive

La selezione dei candidati è effettuata, ai sensi dell’art.  15,  comma  2,  del  decreto  legislativo  6 marzo 2017, n. 40, dall’ente titolare del progetto prescelto, tramite apposite Commissioni di valutazione degli eventuali titoli e delle esperienze curriculari maturate e dichiarate in sede di presentazione dell’istanza di partecipazione da ciascun candidato.
L’ente pubblicherà sul proprio  sito  internet, nella  sezione  dedicata  al “Servizio  civile”  sulla  home page, il calendario di convocazione ai colloqui almeno 10 giorni prima del loro inizio.
La pubblicazione  del calendario  ha  valore  di notifica  della  convocazione  a  tutti gli  effetti di legge  e il candidato che, pur avendo inoltrato la domanda, non si  presenta  al colloquio  nei  giorni  stabiliti, senza giustificato motivo, è escluso dalla selezione per non aver completato la relativa procedura.
La selezione di candidati è effettuata secondo il Sistema di Selezione e Reclutamento Accreditato, vedi allegato.

Per Informazioni rivolgersi all’Ufficio Servizio Civile del Comune di Alessandria, Palazzo Cuttica, interno cortile (Piazza Giovanni XXIII, 6)  servizio.civile@comune.alessandria.it – tel. 0131 515784/86.

Allegati: