Condividi

Abbattimento barriere architettoniche

Direzione: Famiglia e Solidarietà Sociale
Direttore di Direzione: M. Angela Biscaldi
Indirizzo: Lato sinistro del Palazzo (lato via Verdi), piano terra, ufficio n° 3
Fax: 0131 515221
E-Mail: paola.rinaldi@comune.alessandria.it
 

COSA FA L'UFFICIO
La legge n. 13/89 prevede la possibilità di richiedere un contributo per l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati. L'ufficio dà informazioni all'utenza inerenti la richiesta del contributo regionale, istruisce e segue le pratiche, le invia agli uffici competenti della Regione.

DOVE E COME PRESENTARE LA RICHIESTA
Il modulo di domanda si può ritirare presso l'ufficio Integrazione Sociale, nei locali e negli orari indicati, oppure sul BUR (Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte ), scaricabile anche dal sito (www.regione.piemonte.it) - il modulo è soggetto a variazioni.
La domanda, compilata e corredata dei documenti richiesti, va consegnata all'ufficio Protocollo (orario al pubblico: da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.00 - lunedì, martedì e giovedì dalle 14.30 alle 17.00).

CHI PUÒ PRESENTARE LA RICHIESTA
Possono presentare la domanda:

  • Le persone con disabilità, che sostengono direttamente le spese per l'eliminazione di barriere architettoniche;
  • Coloro che hanno a carico i soggetti con disabilità, in qualità di genitori o tutori;
  • I condomini ove risiedono soggetti con disabilità, per le spese di adeguamento relative alle parti comuni;
  • le persone che sostengono le spese - in qualità di proprietario dell'immobile o parente o altro soggetto - allo scopo di adattare l'alloggio o facilitare l'accesso all'edificio in cui risiede la persona disabile.

N.B. Hanno diritto al contributo coloro che sostengono le spese, ma la richiesta di contributo deve sempre essere presentata dalla persona disabile anche se le spese sono sostenute da una persona diversa.

DOCUMENTI DA PRESENTARE

  • certificato medico in carta libera attestante la disabilità;
  • preventivo di spesa contenente la descrizione delle opere da realizzare;
  • copia fotostatica di un documento d'identità del richiedente in corso di validità;
  • certificato o fotocopia attestante l'invalidità al 100%;
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione di residenza;
  • verbale dell'assemblea del condominio;
  • dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, relativa all'acquisito consenso del proprietario alla realizzazione degli interventi;
  • attestazione ISEE del nucleo familiare (rilasciata dai CAAF);
  • marca da bollo da € 14,62 da apporre sul modulo di domanda.

SCADENZA
Entro il 1° marzo di ogni anno: le domande presentate dopo questa data saranno prese in considerazione l'anno successivo.
N.B. In ogni caso, la domanda deve essere presentata prima di iniziare i lavori per l'eliminazione delle barriere architettoniche

MODALITÀ E TEMPI DI RISPOSTA
La Regione predispone la graduatoria generale delle domande di contributo, ritenute ammissibili, trasmesse dai Comuni.
Entità del contributo:

  • per costi fino a euro 2.582,28: in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta;
  • per costi da euro 2.582,28 a euro 12.911,42: è aumentato del 25% della spesa effettivamente sostenuta (es.: per una spesa di euro 7.746,85 il contributo è pari euro 2.582,28 più il 25% di euro 5.164,57 cioè è di euro 3.873,43)
  • per costi da euro 12.911,42 a euro 51.645,69: è aumentato di un ulteriore 5% (es.: per una spesa di euro 41.316,55 il contributo è pari a euro 2.582,28 più il 25% di euro 10.329,14 più il 5% di euro 28.405,13 cioè è di euro 2.582,28 + euro 2.582,28 + euro 1.420,26 ovvero ammonta a euro 6.584,83).

Per le domande finanziate con fondi regionali l'importo determinato è aumentato dell'incremento dell'indice ISTAT relativo al costo di costruzione di un edificio residenziale, verificatosi nell'ultimo quadriennio, che risulta pari al + 14,72%.

RIFERIMENTI NORMATIVI
L'erogazione dei contributi ai comuni avviene in attuazione della legge n. 13 del 09/01/1989 e della relativa circolare esplicativa n. 1669/U.L. del 22.06.1989.