Condividi

Estratti per copia integrale di atti

Ufficio competente: Ufficio Archivio
Indirizzo: Palazzo Comunale, lato sinistro, secondo piano
Telefono: 0131 515138
E-mail: statocivile@comune.alessandria.it
 

COSA FA L’UFFICIO

L’Ufficio rilascia gli estratti per copia integrale degli atti iscritti o trascritti nei registri di Stato Civile del Comune di Alessandria.
Gli estratti per copia integrale possono essere rilasciati solo nei seguenti casi:

  • nascita, matrimonio e decesso avvenuti o dichiarati nel Comune di Alessandria;
  • acquisto della cittadinanza italiana avvenuta nel Comune di Alessandria;
  • nascita, matrimonio e decesso avvenuti altrove, ma trascritti nei Registri di Stato Civile del Comune di Alessandria (di solito questo avviene se il nato, uno degli sposi e il defunto era residente ad Alessandria al momento della nascita, del matrimonio e del decesso).

DOVE E COME PRESENTARE LA RICHIESTA

La richiesta, può essere:

  • presentata direttamente allo sportello dell’Ufficio negli orari di apertura al pubblico;
  • spedita all’Ufficio:
    1. per posta a “Comune di Alessandria – Direzione servizi demografici e e Politiche Educative – Servizio Stato Civile – Ufficio Archivio – Piazza della Libertà n. 1 – 15121 Alessandria (AL)”,
    2. per e-mail all'indirizzo PEC: comune.alessandria@legalmail.it

CHI PUÒ PRESENTARE LA RICHIESTA

L’istanza può essere fatta da:

  • intestatario dell’atto
  • rappresentante legale dell’intestatario dell’atto (genitore esercente la potestà; tutore ecc.)
  • delegato dell’intestatario dell’atto
  • chiunque abbia un interesse personale e concreto, debi-tamente motivato, alla tutela di una situazione giuridicamente rilevante ovvero chieda l’estratto per copia integrale di un atto formato almeno 70 (settanta) anni prima (e per il cui rilascio non sussistano altre cause ostative).

DOCUMENTI DA PRESENTARE

  • In caso di delega, delega e documenti di riconoscimento del delegante e del delegato sempre in corso di validità.
  • Documento di riconoscimento del richiedente in corso di validità.

SCADENZA

Nessuna scadenza.

MODALITÀ E TEMPI DI RISPOSTA

Gli estratti per copia integrale sono:

  • spediti se richiesti via posta, fax, e-mail.
  • rilasciati immediatamente se richiesti allo sportello;

COSTO PER IL CITTADINO

Nessun costo.

RIFERIMENTI NORMATIVI

  • Legge 31 ottobre 1955 n. 1064 (Disposizioni relative alle generalità in estratti, atti e documenti, e modificazioni allo Ordinamento dello Stato Civile)
  • D.P.R. 2 maggio 1957 n. 432 (Regolamento di attuazione della Legge 31 ottobre 1955, n. 1064, recante disposizioni relative alle generalità in estratti, atti e documenti e modificazioni all’Ordinamento dello Stato Civile);
  • Legge 4 maggio 1983 n. 184 (Diritto del minore ad una famiglia);
  • Art. 107 del D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396 (Regolamento per la revisione e la semplificazione dell’Ordina-mento dello Stato Civile)
  • D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 (Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa)
  • D.M. 27 febbraio 2001 (Tenuta dei registri dello stato civile nella fase antecedente all’entrata in funzione degli archivi informatici)
  • Artt. 62, 63 e 177 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali)
  • Circolari del Ministero di Grazia e Giustizia e del Ministero dell’Interno attinenti ed esplicative
  • Convenzioni internazionali in materia di legalizzazione e scambio di atti dello stato civile

IN EVIDENZA

Se l’estratto per copia integrale deve essere presentato ad una Pubblica Amministrazione, lo stesso può essere sostituito da una autocertificazione.
Per documenti da esibire all’estero è necessaria la legalizzazione della firma dell’Ufficiale dello Stato Civile che rilascia l’estratto, da effettuarsi presso la Prefettura-U.T.G. di Alessandria (per maggiori informazioni si consulti il sito www.prefettura.it/alessandria/multidip/index.htm).
La legalizzazione (o qualsiasi altra formalità equivalente o analoga) non è necessaria nel caso in cui gli estratti debbano essere esibiti in Paesi che hanno aderito, come l’Italia, ad accordi bilaterali o multilaterali che prevedano la dispensa dalla legalizzazione (per maggiori informazioni si consulti il sito http://itra.esteri.it).

ALLEGATI