Condividi

Ordine del Giorno Consigliere Simone Annaratone - Oggetto: riattivazione della Struttura di missione "Italia Sicura" contro il dissesto geo-idrologico

Alessandria, 27 novembre 2019

Al Presidente del Consiglio Comunale
dott. Emanuele Locci

Ordine del Giorno
(ai sensi degli artt. 48 e 49 del Regolamento del Consiglio Comunale)

Oggetto: riattivazione della Struttura di missione "Italia Sicura" contro il dissesto geo-idrologico.

Premesso che

nelle ultime settimane il maltempo ha duramente messo alla prova il territorio della provincia di Alessandria, interessato dalla presenza di un fitto reticolo idrografico e da aree appenniniche, pre-appenniniche e collinari fragili dal punto di vista geologico e sempre più soggette a fenomeni franosi;

ora la priorità è aiutare chi vive nelle zone a rischio e agevolare il lavoro di Protezione Civile, Vigili del fuoco e di tutti i Soggetti istituzionali e del volontariato impegnati nei soccorsi;

anche a fronte del cambiamento climatico, eventi geo-idrologici sempre più frequenti e intensi si verificano sul nostro territorio. Diventa essenziale, dunque, mettere in atto efficienti e sostenibili misure di mitigazione del rischio geo-idrologico, a salvaguardia di persone, beni e servizi;

nel 2014 il Governo Renzi ha istituito, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Struttura di missione "Italia Sicura" (chiusa nel 2018), con compiti di integrazione di competenze e di coordinamento tra il Ministero dell'Ambiente, delle Infrastrutture, dell'Agricoltura, dei Beni culturali, dell'Economia, l'ISPRA, le Regioni, le Università e altri 3.600 enti italiani sul tema del contrasto al dissesto geo-idrologico. Tra il 2014 e il 2017 "Italia Sicura" ha contribuito all'avvio di 1.337 cantieri (di questi, 891 sono stati ultimati), attuando inoltre una programmazione di lungo periodo e migliorando la qualità della progettazione degli interventi;

vi sono attualmente dei fondi, non utilizzati dopo la chiusura della Struttura di missione "Italia Sicura", che potrebbero essere impiegati per la mitigazione del rischio geo-idrologico. Questi fondi ammontano a 25.9 miliardi di euro, così ripartiti: 12.8 per la mitigazione del rischio, 3 per l'edilizia scolastica, 3.9 per le reti fognarie e i depuratori, 3.1 per il sisma bonus, 3.1 per il piano invasi e il piano acquedotti.

Tutto ciò premesso, il Consiglio Comunale di Alessandria, esprimendo solidarietà e vicinanza alla popolazione del territorio alessandrino così duramente colpita,

CHIEDE

Al Governo

  • di riattivare la Struttura di missione "Italia Sicura" nell'ambito di una strategia complessiva ed efficace per il contrasto al dissesto geo-idrologico;
  • di sbloccare i cantieri attualmente bloccati;
  • di finanziare anche la fase progettuale degli interventi relativi al dissesto geo-idrologico, in modo da non escludere i Comuni che per mancanza di risorse proprie non riescono a presentare un progetto esecutivo;
  • di semplificare le procedure amministrative connesse al finanziamento dei progetti sul dissesto geo-idrologico e alla loro cantierabilità;
  • di potenziare l'organico delle Autorità di bacino distrettuali e di finanziare la loro attività al fine di implementare quanto previsto dalle Direttive europee n. 2007/60/CE (Direttiva Alluvioni) e n. 2000/60/CE (Direttiva Quadro sulle Acque) per una mitigazione del rischio derivante da eventi meteo-idrologici intensi.
 

Alla Regione Piemonte

 
  • di farsi parte attiva nella richiesta al Governo di riattivazione di "Italia Sicura";
  • di semplificare le procedure di sua competenza;
  • di attuare piani e programmi di gestione dei corsi d'acqua definiti su scala di bacino dall'Autorità competente.
 

Al Presidente del Consiglio Comunale

 
  • di trasmettere questo Ordine del Giorno al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Presidente della Giunta regionale del Piemonte.
 
 

Il Presidente del Gruppo Consiliare Italia Viva
Simone Annaratone