Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A.

L’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) è il provvedimento istituito dal DPR 13 marzo 2013 n.59,  rilasciato su istanza di parte, che incorpora in un titolo unico diverse autorizzazioni ambientali previste dalla normativa di settore:

a) scarichi di acque reflue di cui al capo II del titolo IV della sezione II della Parte terza del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152;
b) utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle acque di vegetazione dei frantoi oleari e delle acque reflue di cui all’articolo 112 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152;
c) emissioni in atmosfera per gli stabilimenti di cui all’articolo 269 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152; (Autorizzazione in via ordinaria);
d) emissioni in atmosfera per gli impianti e attività di cui all’articolo 272 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Autorizzazioni in Via Generale – AVG);
e) impatto acustico di cui alla legge 26 ottobre 1995, n. 447;
f) utilizzo dei fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura di cui all’articolo 9 del decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 99;
g) attività di smaltimento di rifiuti non pericolosi effettuate nel luogo di produzione dei rifiuti stessi di cui all’articolo 215 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152;
h) operazioni di recupero di rifiuti di cui all’articolo 216 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152.
L’AUA deve essere richiesta qualora si debba o si intenda richiedere il rilascio, la modifica sostanziale o il rinnovo di almeno uno dei sopra citati  titoli abilitativi in materia ambientale (prima chiesti separatamente)

L’A.U.A. si applica alle categorie di imprese di cui all’articolo 2 del decreto del Ministro delle attività produttive 18 aprile 2005 (Piccole e Medie Imprese) , nonché agli impianti non soggetti alle disposizioni in materia di autorizzazione integrata ambientale (AIA) o per i progetti sottoposti alla valutazione di impatto ambientale (VIA) .

Le imprese possono optare di non avvalersi dell’AUA soltanto nel caso in cui  debbano richiedere uno solo dei seguenti titoli abilitativi:
•    autorizzazione generale in atmosfera (art. 272 D.lgs 152/2006)
•    operazioni di recupero rifiuti in modalità semplificata ai sensi dell’art. 216 del D.Lgs 152/2006.

L’autorità competente all’adozione dell’AUA è la Provincia di Alessandria.

Il SUAP è competente al rilascio al richiedente del  provvedimento conclusivo del procedimento.

Riferimenti normativi

  • D.P.R. n. 59 del 13/03/2013 ”Regolamento recante la disciplina dell’autorizzazione unica ambientale e la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione integrata ambientale a norma dell’art. 23 del D.L. 9 febbraio 2012 n. 5 convertito con modificazioni dalla legge 4 aprile 2012 n. 35
  • Circolare del Ministero dell’Ambiente n. 49801 del 07/11/2013
  • Decreto del Presidente della Giunta Regionale 6 luglio 2015, n. 5/R Regolamento regionale  con cui è stato approvato il  “Modello unico regionale per la richiesta di autorizzazione unica ambientale”
  • D.P.R. 160/2010

Ulteriori informazioni al link:
http://www.provincia.alessandria.gov.it/index.php?ctl=prodotti&fl=singola&idbl=272&blpd=108&id=278

 

Uffici Comunali
DIREZIONE POLITICHE ECONOMICHE, ABITATIVE E PROTEZIONE CIVILE –
SUAP – Sportello Unico Attività Produttive
Piazza della Libertà 1 – 15121 Alessandria
1° piano lato via San Giacomo della Vittoria
 
Dott.ssa Enrica Cattaneo tel. 0131 515339
FAX 0131 515379
PECsuap@comunedialessandria.it

 

Modulistica
Ai sensi del  Decreto del Presidente della Giunta Regionale 6 luglio 2015, n. 5/R Regolamento regionale  con cui è stato approvato il  “Modello unico regionale per la richiesta di autorizzazione unica ambientale”, a decorrere dal 1 ottobre 2015 le domande per il rilascio dell’autorizzazione unica ambientale sono presentate e ricevute esclusivamente in via telematica attraverso il servizio digitale regionale  collegandosi  all’indirizzo:
http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/ambiente-e-energia/servizi/804-valutazioni-e-adempimenti-ambientali#autorizzazione-unica-ambientale-aua

Cosa occorre fare

  • collegarsi alla pagina sopra riportata
  • accedere al sistema attivando il pulsante presente nel box “accedi al servizio” in alto a destra  e cliccare sul pulsante “Accedi” nella sezione “Accesso tramite certificato digitale o carta elettronica”
  • compilare il modello per la parte generale e anagrafica, indicando i titoli abilitativi richiesti,
  • compilare i quadri tecnici dei titoli abilitativi richiesti,
  • allegare la documentazione tecnica prevista, firmata digitalmente,
  • firmare digitalmente l’istanza e, ai sensi del D.P.R.160/2010, trasmetterla insieme ai rispettivi allegati al SUAP del Comune di Alessandria  attraverso il sistema stesso senza ulteriori trasmissioni di documenti al SUAP tramite posta.

Si ricorda inoltre che alla pagina regionale sopra indicata sono disponibili i seguenti manuali di istruzione :

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTAZIONE DI LAVORO E DEL CERTIFICATO DIGITALE

MANUALE UTENTE AUA

Per problemi di procedura informatica scrivere all’indirizzo: assistenza.sira@regione.piemonte.it oppure chiamare il numero verde 800.450.900 (scelta 2 – Sistema Piemonte; scelta 5 – assistenza alla procedura on line) da telefono fisso (non sono abilitati i cellulari).
Il servizio è attivo da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 17.30.

Durata del procedimento
Il procedimento deve concludersi nel termine di 90 giorni dalla data di presentazione della pratica al SUAP di Alessandria.
Nel caso di richiesta di autorizzazione espressa alle emissioni in atmosfera il termine di conclusione del procedimento è di 120 giorni.

Oneri e bolli
L’istanza di AUA è soggetta all’imposta di bollo di Euro  16,00, i cui numeri identificativi devono essere riportati nello spazio dedicato sul frontespizio dell’istanza all’atto della compilazione online.
Il rilascio del provvedimento finale da parte del SUAP è soggetto al versamento dell’imposta di bollo di Euro 16,00 secondo modalità comunicate dal SUAP al richiedente.

Le istanze di AUA sono altresì soggette al versamento dei seguenti  oneri di istruttoria:

  • Scarico in pubblica fognatura: la richiesta di autorizzazione allo scarico in pubblica fognatura è soggetta al pagamento delle spese di istruttoria a favore del gestore AMAG spa
    Per il versamento e il dettaglio degli importi,  consultare il link https://www.gruppoamag.it/modulistica-per-autorizzazione-unica-ambientale-a-u-a/
  • Altre autorizzazioni di competenza provinciale: la richiesta, nell’ambito dell’AUA,  di autorizzazioni di competenza della Provincia (autorizzazione espressa alle emissioni in atmosfera, autorizzazione generale alle emissioni in atmosfera, autorizzazioni allo scarico di acque reflue da insediamenti produttivi in recettori diversi dalla pubblica fognatura..), è soggetta al pagamento delle spese di istruttoria a favore della provincia di Alessandria.
    Per il versamento e il dettaglio degli importi consultare il link:
    http://www.provincia.alessandria.gov.it/index.php?ctl=news&idbl=55&id=3353&fl=singola